Il passo falso che la tua start up non dovrebbe mai commettere

Se stai per creare una start up  online segui questi semplici consigli ed evita spiacevoli sorprese per il futuro

Avviare una start up è un’avventura entusiasmante che può regalarti tantissime soddisfazioni sia personali che professionali.

Questo sembra che lo abbiano capito anche i tanti imprenditori italiani che hanno deciso di avviarne una, infatti sono 1478 le start up innovative registrate alle camere di commercio e il numero sembra destinato a salire, fantastico vero?

Si, tutto sembra fantastico bisogna però fare attenzione perché nonostante tutto sono sempre troppe le start up che falliscono, il tasso dell’80-85% è tutt’altro che rassicurante.

Questa è la realtà italiana, da una parte la voglia e il coraggio imprenditoriale di chi crede nelle proprie idee, dall’altra risultati che tardano ad arrivare o non arrivano per nulla.

Perché ti sto dicendo questo?

Non temere, se ho portato questi dati non è per spaventarti e farti rinunciare alla tua idea di start up, ma per mettere in luce quello che è il passo falso che porta al fallimento la maggior parte di queste imprese appena nate e per aiutarti a non commetterlo. Di che si tratta?

Cercare di vendere un prodotto eccezionale. Questo approccio porta la maggior parte delle start up online e offline al fallimento.

Probabilmente adesso starai pensando “Ma cosa stai dicendo? Una start up ha bisogno di vendere”.

In realtà quello che intendo dire è che, la maggior parte delle imprese crea un prodotto con mille qualità uniche senza però cercare di capire se esistono persone interessate a questo tipo di prodotto.

Il risultato è un qualcosa di veramente utile e dal grandissimo valore, che nessuno però vuole.

Ecco quello che succede nell’80% dei casi

  1. Ho un’idea geniale e creo un prodotto eccezionale
  2. Uso tutti i canali a disposizione per vendere il prodotto
  3. La mia start up non decolla
  4. Modifico il prodotto e lo rendo più simile agli altri per aumentare i potenziali clienti
  5. Le vendite crollano del tutto

Questo è il percorso comune delle start up che non riescono a “sfondare” e, tutto perché questi imprenditori iniziano la loro avventura senza aver verificato l’esistenza di un mercato.

Adesso invece ti mostro gli unici 2 passi che ti basterà seguire per evitare il famoso passo falso che molti tuoi colleghi stanno commettendo.

Passo 1: ci sono persone che stanno cercando il tuo prodotto?

So che la tua idea è eccezionale e che stai per vendere un prodotto innovativo, ma prima di buttarti a capofitto nella ricerca di investitori, distribuzione, partnership ecc. cerca di capire se esistono persone che stanno cercando quello che tu stai per vendere.

Hai già creato un prodotto e magari hai anche iniziato a venderlo?

Beh, se non lo hai fatto prima questo è il momento di iniziare a cercare un mercato per la tua start up.

Secondo passo: Modella la tua start up su misura per il tuo target

A questo punto, dopo che hai effettuato la tua ricerca di mercato, non ti resta che ideare, creare e sviluppare un prodotto (e tutta la tua start up) su misura per le persone che hai appena individuato.

Se invece hai già un prodotto o un servizio che stai promuovendo, allora modificalo rendendolo unico e appetibile per il tuo target.

Perché fare questo?

Perché adesso hai un prodotto che le persone stanno cercando e, tu sei la soluzione ai loro problemi, stai coprendo una lacuna che creava disagio a queste persone.

A questo punto tutto diventa più facile, perché invece di proporre la soluzione ad un problema/desiderio che le persone non sanno di avere, saranno loro a volerne sapere di più su di te perché hanno bisogno, o credono di aver bisogno del tuo prodotto.

Sembra tutto troppo semplice?

In realtà non è tutto cosi semplice ma, ora che hai letto i miei consigli, sono sicuro che eviterai questo errore cosi comune e che saprai valutare la tua start up da un’angolazione diversa avviando la tua impresa con una marcia in più.

Se comunque hai ancora qualche dubbio, sottoponici la tua idea e noi faremo per te le valutazioni necessarie dicendoti con obiettività come il tuo progetto può avere un grande futuro.

A presto

Alessio

Related Posts

2 COMMENTS

  1. argentieri riccardo
    gennaio 05, 2014 13:00 Rispondi

    sono interessato a fare giardinaggio e vivaio con 10 dipendenti aroma nord

    • alessio
      gennaio 06, 2014 12:39 Rispondi

      Grazie Riccardo per aver lasciato un tuo commento, anche se non capisco molto bene la tua richiesta. Ti invito ad essere più chiaro e specifico possibile cosi da capire se possiamo esserti d’aiuto.

      Se poi preferisci sentiti libero di inviare un’email all’indirizzo info@formulastartup.it

Leave a reply