Il Quinto elemento del tuo successo, come trovarlo e sfruttarlo al massimo

Alcuni credono che non gli serva, altri non ne conoscono nemmeno l’esistenza, ma ancora più importante dei primi 4 elementi, il quinto elemento ti darà la spinta in avanti per il successo della tua impresa, qualsiasi essa sia.

Premessa, questo articolo va bene per te se:

  1. Sei un giovane (non in senso anagrafico) imprenditore e vuoi avviare un’attività on line;
  2. Hai un’azienda e stai cercando disperatamente di aumentare clienti e fatturati;
  3. Vuoi avviare una Start Up e stai cercando informazioni per farlo nella maniera giusta;
  4. Hai fallito nella tua impresa e vuoi capire perché.

Lascia che ti racconti un breve aneddoto. La scorsa settimana mi trovavo in una nota località turistica e, nonostante fossi in ferie, la mia deformazione professionale mi ha fatto notare alcuni comportamenti che, un qualsiasi imprenditore che voglia avviare e far sopravvivere la propria Start Up, dovrebbe eliminare dal suo DNA.

Perché nel titolo ti ho parlato di quinto elemento? Perché in ogni azienda ci si preoccupa soprattutto di 4 elementi sostanziali che io chiamo le 4 P:

  • Pubblicità
  • Packaging
  • Prodotto
  • Prezzo

Ora non starò qui a dirti cosa ci sia di più o meno sbagliato in questo, perché non voglio parlartene in questo articolo, ma piuttosto voglio parlarti del quinto e fondamentale elemento che se lo utilizzassi potrebbe farti fare il salto di qualità.

Ti dicevo della mia vacanza in questo Villaggio turistico.

Premesso, il villaggio si trova in un contesto ambientale incantevole (Packaging), offrendo rapporto qualità-prezzo buono (Prodotto-Prezzo) e – anche se non è per nulla posizionato nei motori di ricerca, tanto meno sui Social Media – comunque attraverso una serie di partnership con Agenzie soprattutto locali, raggiunge periodicamente un buona visibilità e posizionamento rispetto ai concorrenti.

 Allora cosa sbaglia penserai tu? Beh, te lo riassumo in poche righe.

Vedendo la posizione in cui si trova, il bacino d’utenza della Regione in cui si trova, conoscendo il tipo di clientela che ha quella zona, e vedendo la sua clientela, quel villaggio manca assolutamente del quinto elemento.

 Di cosa si tratta? Io l’ho chiamata “Strategia potenziante e differenziante”

Con questa strategia potrebbe semplicemente aumentare la visibilità, diminuire il lavoro “fatto a mano dal proprio personale, e aumentare il valore percepito dei suoi servizi, permettendosi di aumentare i prezzi e anche il proprio target.

Parliamo del pratico

Sito internet. Il loro sito non ha un sistema di prenotazione on line, non ha un sistema di preventivi on line, tutto viene fatto a mano dal personale che riceve via mail la richiesta, fa il preventivo a mano e lo rimanda al cliente.

Questo da un dispendio inutile di energia che potrebbe essere sfruttata per fare altro.

Il sito non è posizionato e non è in multilingua. Quella zona dell’Italia è ricercatissima da stranieri, specialmente del Nord Europa, che hanno maggiore disponibilità economica e viaggiano anche in periodi dell’anno in Italia considerati fuori stagione (maggio- fine settembre).

Posizionarsi o stringere partnership con Uffici del turismo in quelle zone gli permetterebbe di riempire il villaggio di queste persone che pagano volentieri e NON si lamentano (vogliamo parlare dell’Italiano medio che va in vacanza? Prima rompe per lo sconto e poi si lamenta per ogni cosa).

 Un altro aspetto della “Strategia potenziante e differenziante” è l’aumento del valore percepito.

Purtroppo la mentalità troglodita e paleolitica di un certo tipo di imprenditori porta a questo. NON voler capire che aumentare il valore percepito di alcune piccole cose, porta le persone ad un maggiore tasso di soddisfazione che nel marketing è praticamente tutto.

Cliente soddisfatto? Cliente che torna e che parla bene ad amici e parenti, e soprattutto sul web.

In un villaggio con poco più di 100 camere non ci si può permettere che ci siano problemi, piccoli e meno piccoli alle camere (parlo di piccole cose come lampadina che non va, doccia rotta ecc.ecc…), piuttosto che al ristorante o in spiaggia.

Con 2 buoni manutentori e 8 ore di lavoro davvero sfruttate,  si riuscirebbe a fare il giro delle camere ogni 5 giorni, mantenendo un livello di efficienza altissimo e soprattutto il livello delle lamentele bassissimo.

Per ricapitolare il quinto elemento ha 2 aspetti strategici:

  1. Potenziante: Aumentando il livello della qualità percepita, nelle piccole cose, si aumenterebbe notevolmente la qualità del servizio e la soddisfazione dei cliente, che nel tempo porterebbero a un ranking  sempre più eccellente.
  2. Differenziante: Uscire dai canoni classici, obsoleti e dannosi del vecchio marketing per passare al direct marketing, per agevolare il lavoro dei dipendenti ( sfruttati e sottopagati), aumentare la visibilità su un target più alto.

Pensi che questa strategia possa essere applicata alla tua impresa? Leggendo questo articolo ti è venuto in mente qualche errore che compi anche tu?

Rileggi attentamente questi errori e pensa ai tuoi 4 elementi, poi cerca di capire come il quinto elemento potrebbe potenziare e differenziare la tua Attività. Questo esame, davvero,vo potrebbe farti fare un bel salto di qualità.

Se vuoi parlarne con noi lascia un commento in basso e descrivimi il tuo possibile quinto elemento, altrimenti contattami per una consulenza personalizzata e insieme potremo trovare la strada per il successo della tua Start Up.

Se vuoi puoi  scaricare il mio corso gratuito che ti darà una grandissima mano a capire se stai facendo le mosse giuste nel tuo business.

Brindo al tuo successo,

Nicolò.

Related Posts

2 COMMENTS

  1. agosto 20, 2014 13:09 Rispondi

    ho letto, ho meditato, ho capito
    grazie di cuore, molto utile per il mio avvio di attività

    • nico
      agosto 20, 2014 13:58 Rispondi

      Grazie mille Aniello, lo scopo di Formula Start Up è proprio quello di dare stimoli, consigli e suggerimenti a chi come te vuol avviare attività commerciali o le ha già e vorrebbe migliorarle, continua a seguirci e se hai bisogno di aiuto sai come trovarci 😉

      A presto,
      Nicolò.

Leave a reply